Abbiamo partecipato all’evento ISIVI “Best ESG practices nella gestione del credito immobiliare”

Ieri mattina, Genio Diligence Spa ha partecipato all’evento “Best ESG practices nella gestione del credito immobiliare”, promosso da ISIVI – Istituto Italiano di Valutazione Immobiliare.

L’evento ha raccolta i principali attori di mercato per discutere delle migliori pratiche ESG (Ambientali, Sociali e di Governance) nel settore del credito immobiliare.

Tra i partecipanti, Daniele Giuliani ha presentato la visione di Genio Diligence: dati, tecnologia e processi di validazione rappresentano i pilastri fondamentali che definiscono le nuove frontiere del credito, soprattutto nell’ambito dell’acquisto di una casa.

“La sostenibilità non riguarda solo la protezione dell’ambiente, ma anche l’inclusione sociale e la governance responsabile,” ha sottolineato Giuliani. “In Genio Diligence, ci impegniamo a integrare questi principi nella nostra attività, guidando il futuro del credito immobiliare sostenibile.”

L’approccio di Genio Diligence si basa sull’utilizzo intelligente dei dati, sull’applicazione di tecnologie innovative e su processi di validazione accurati. Questi driver consentono a Genio Diligence di valutare in modo completo e accurato il rischio finanziario associato ai finanziamenti per l’acquisto di una casa, includendo ulteriori dati da fonti alternative che possono offrire un quadro più esaustivo della bontà creditizia del soggetto non solo al momento dell’erogazione del credito ma anche durante la durata del finanziamento.

“Riconosciamo l’importanza di favorire l’accesso al finanziamento immobiliare in modo equo e responsabile, garantendo nel contempo la stabilità finanziaria e offrendo l’opportunità di sviluppo di nuovi modelli organizzativi” ha aggiunto Daniele.

In un mondo in continua evoluzione, Genio Diligence si impegna a essere un leader nel promuovere pratiche di credito immobiliare sostenibili, garantendo al contempo un supporto efficace per i clienti che cercano di realizzare il sogno di possedere una casa.

Condividi articolo tramite:
Facebook
WhatsApp
Twitter
LinkedIn
Pinterest